PROSSIMO CORSO

BENI CULTURALI

DOVE

Work In Progress

numero massimo partecipanti

15

Ulteriori Informazioni

info@3duniversity.it
tel. +39 377 1806069

ISCRIVITI ORA arrow

LE TECNOLOGIE DEL 3D PER I BENI CULTURALI E ARCHITETTONICI

Repliche fedeli e plastici ricchi di dettagli

Con l’avvento dei Sofwtare CAD 3D e della stampa 3D, il mondo dei beni culturali, come anche quello dell’architettura, stanno vivendo una opportunità di radicale cambiamento.

Grazie all’uso della modellazione tridimensionale e delle stampanti 3D siamo ormai in grado di produrre, a partire dal rilevo tridimensionale, repliche fedeli di opere conservate nei nostri Musei, opere che possono essere usate, ad esempio, per allestire percorsi tattili per ciechi e ipovedenti. In architettura invece, creare un modello in scala del proprio progetto è senz’altro la soluzione migliore per presentarlo, comunicarlo. Costruirlo con una stampante 3D significa tramutare il proprio progetto in un plastico realistico, ricco di dettagli personalizzati e decorato a regola d’arte. Con le stampanti 3D si possono creare, rapidamente e a basso costo riproduzioni di terreni, mappe urbane e del sottosuolo ad altissima precisione, a colori e senza limitazioni geometriche alcune.

VANTAGGI E CAMPI D'APPLICAZIONE

Le tecnologie di rilievo, modellazione e stampa 3D stanno rivoluzionando il settore dei beni culturali e dell’architettura, creando nuove forme di documentazione, fruizione e divulgazione.

Proprio la tecnologia della stampa 3D, associata alle moderne tecniche di rilievo tridimensionale open source, consente di ottenere in tempi rapidi e a costi contenuti riproduzioni fisiche di reperti archeologici, elementi scultorei o architettonici che possono essere utilizzati a scopi differenti: per studio e ricerca, per la didattica con le scuole, per l’allestimento di percorsi museali alternativi.

Ecco in dettaglio alcune delle principali applicazioni.

Studiare l’antico e presentare il moderno

La diffusione delle nuove tecnologie digitali, e in particolare delle metodologie di acquisizione dei dati, tramite scanner 3D e immagini stereoscopiche, offre nuove opportunità ad Enti e Istituzioni che sono chiamati da un lato a preservare e promuovere il loro patrimonio artistico, storico e culturale, e dall’altro a comunicare e condividere le conoscenze tra utenti, operatori economici e studiosi, per documentarne la conservazione e per il restauro.

Il miglior modo che abbiamo oggi per una corretta documentazione di un qualsiasi oggetto è il rilievo tridimensionale, poiché consente di ricreare un modello virtuale identico all’originale, metricamente corretto e fotorealistico. Un modello 3D ci permette di estrarre un qualsiasi rilievo bidimensionale dell’oggetto, come prospetti, piante o sezioni, nonché di ricreare materialmente l’oggetto grazie alla tecnologia della stampa in 3D.

Plastici architettonici stampati in 3D

Tecnologie del 3D per riprodurre ogni dettaglio

Il rilievo tridimensionale in particolare si rivela uno strumento efficace quando si tratta di restauro integrativo. Eseguire una scansione 3D di un oggetto significa ricrearne una perfetta copia digitale, cioè creare un modello 3D metricamente corretto. La possibilità di catturare con estrema precisione ogni dettaglio della parte da riprodurre e farla combaciare con quella esistente permette di accelerare di molto il tradizionale processo manuale. Grazie ai software 3D è possibile correggere eventuali errori nella cattura e apportare delle modifiche al fine di ottenere un file pronto per la stampa.

A lato la ricostruzione del lato sinistro della visiera di un casco romano. Tramite scansione 3D del lato destro è stato possibile riprodurre la parte mancante con estrema precisione.

Musei Virtuali e maggiore accessibilità del patrimonio artistico

Grazie alle soluzioni offerte dalla stampa, dalla scansione e dalla modellazione in 3D è oggi possibile garantire veramente l’accessibilità delle collezioni dei nostri musei, sia in termini di fruizione delle opere sia in termini economici. La stampa 3D di reperti archeologici non è cosa semplice: si tratta di oggetti con particolari a volte anche molto minuti che devono essere conservati per poter essere esplorati con il tatto.  A queste difficoltà si aggiunge il desiderio di creare oggetti che siano fedeli all’originale non solo nella forma, ma anche nei materiali, per creare un’esperienza tattile il più possibile completa.

REGISTRA IL TUO INTERESSE

  • Si No 


  • Con riferimento alla legge 196/2003, nell’ipotesi di non aver ancora provveduto a fornire adeguato consenso, autorizzo 3D|University al trattamento dei miei dati personali per le finalità connesse all’organizzazione del presente corso.
    All’invio del modulo verrà contattato da un responsabile 3D|University che le fornirà tutte le informazioni relative alla partecipazione al corso. Le ricordiamo che la registrazione del Suo interesse NON É VINCOLANTE.

    Accetto termini e condizioni di servizio